Assegno natalità, DSU entro il 31 dicembre

I richiedenti dovranno presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) utile al rilascio dell’ISEE per il 2020

Da INPS (con il messaggio 11 dicembre 2020, n. 46799 la comunicazione che i richiedenti l’assegno di natalità, istituito con la Legge 23 dicembre 2014, n. 190, dovranno presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) utile al rilascio dell’ISEE per l’anno 2020. L’Istituto rammenta che l’assegno di natalità viene assegnato per ogni figlio nato o adottato tra il 1° gennaio 2015 ed il 31 dicembre 2017. Successivamente, la Legge 27 dicembre 2019, n. 160, riconosce il beneficio anche per le successive annualità. Nello specifico, la domanda viene presentata una sola volta, generalmente nell’anno di nascita o di adozione del figlio. Tuttavia il richiedente l’assegno dovrà rinnovare la DSU, ai fini della verifica dell’ISEE, per ciascun anno di spettanza del beneficio. A tal proposito, da una verifica nei sistemi informativi dell’Istituto, è risultato che molti richiedenti, dopo aver presentato la domanda di assegno, non hanno provveduto alla presentazione della DSU. Ciò ha comportato la sospensione dell’erogazione dell’assegno per l’anno in corso. Per riprendere il pagamento delle mensilità sospese è necessario che gli utenti, presentino la DSU per l’anno in corso entro e non oltre il 31 dicembre 2020, per il rilascio dell’ISEE minorenni 2020. Diversamente, la mancata presentazione della DSU entro la data prestabilita (per gli eventi del 2017 e del 2019) e il conseguente mancato possesso di un ISEE in corso di validità, comporteranno la perdita delle mensilità di competenza dell’anno 2020 e la decadenza della domanda di assegno inizialmente presentata.

Condividi:

Altre Notizie

FSBA e assegno ordinario D.L. Sostegni

Pubblicato sul sito web del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA)  l’aggiornamento del manuale operativo per le prestazioni erogate dal Fondo relativamente alle domande di assegno ordinario previste dal Decreto Legge 22 marzo, n. 41. Il Fondo comunica che i datori di lavoro devono presentare una nuova

Leggi tutto »

Food delivery, accordo contro il caporalato

Il 24 marzo 2021 è stato sottoscritto il protocollo quadro sperimentale contro il caporalato e l’intermediazione illecita nel settore del food delivery. In considerazione dello sviluppo sempre più marcato del settore e dei forti rischi di intermediazione illecita, nonché della progressiva evoluzione dei profili giuslavoristici, le

Leggi tutto »

Congedo Covid 2021, istruzioni INPS

L’INPS ha fornito le prime istruzioni sui congedi indennizzati 2021 riconosciuti ai genitori lavoratori dipendenti dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. I dettagli nel messaggio n. 1276 del 25 marzo 2021. Relativamente ai genitori lavoratori dipendenti con figli conviventi minori di anni 14 o con figli disabili gravi

Leggi tutto »

Dal Dl Sostegni nuove integrazioni salariali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 23 marzo 2021, n. 41, l’esecutivo ha rinnovato i trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevedendo ulteriori tredici settimane per le imprese del settore industriale e ventotto settimane per le imprese del commercio

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query