Bonus locazione immobili a uso non abitativo: inapplicabile il divieto di compensazione

    

                                    

23 GIU 2022 Con riferimento al credito d’imposta locazione di immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda, avente natura agevolativa, non opera il divieto di compensazione (AGENZIA DELLE ENTRATE – Risposta 21 giugno 2022, n. 331)

Nella fattispecie esaminata dall’Amministrazione finanziaria l’istante, sottoposto a sequestro giudiziario, fa presente che per effetto del pagamento di canoni di locazione, ha maturato un credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda (art. 28, DL n. 34/2020 convertito,con modificazioni, dalla Legge n.77/2020).
Posto che a decorrere dal 1° gennaio 2011, la compensazione dei crediti di cui all’articolo 17, comma 1, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, relativi alle imposte erariali, è vietata fino a concorrenza dell’importo dei debiti, di ammontare superiore a mille cinquecento euro, iscritti a ruolo per imposte erariali e relativi accessori, e per i quali è scaduto il termine di pagamento (art. 31, c. 1, DL n. 78/2010, convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 122/2010), in ragione della presenza di debiti tributari iscritti a ruolo a proprio carico, l’istante chiede di sapere se, con riferimento al credito in parola, opera il predetto divieto di compensazione.
Il Fisco, a riguardo, sostiene che i crediti d’imposta cui si riferisce la norma sono quelli che nascono quando il prelievo erariale (anche mediante autoliquidazione) è effettuato in misura superiore al dovuto, mentre i crediti agevolativi sono riconosciuti ex lege al verificarsi di determinate condizioni, con la conseguenza che in nessun modo possono essere ricondotti ad una definizione di “credito derivante da imposta erariale”.
Tanto premesso, nel presupposto che l’istante abbia le condizioni per accedere all’agevolazione sopra richiamata, anche con riferimento al credito d’imposta locazione di immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda, avente natura agevolativa, non opera il divieto di compensazione di cui all’articolo 31, comma 1, del decreto-legge n. 78 del 2010.

Condividi:

Altre Notizie

ARTIGIANATO: prorogata la prevenzione San.Arti

                                                       Fino al 31 dicembre 2022, i dipendenti delle imprese artigiane iscritti al fondo di assistenza sanitaria San.Arti, possono usufruire gratuitamente di tutti i 4 Pacchetti di prevenzione del Piano

Leggi tutto »

Ristorazione: contributi a favore delle imprese

                                                            06 LUG 2022 Criteri e modalità per l’erogazione di contributi in favore delle imprese operanti nel settore della ristorazione(MISE – Decreto 29 aprile 2022). Il presente decreto

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query