Chiarimenti da INPS su Bonus mamme e gravidanza gemellare

INPS fornisce delucidazioni sul c.d. Bonus mamme, pari ad 800 euro, in caso di gravidanza gemellare, adozione o affidamento plurimi

Arrivano da INPS chiarimenti relativi al c.d. Bonus mamme, pari ad 800 euro, in caso di gravidanza gemellare, adozione o affidamento plurimi. Con messaggio n. 4252 del 13 novembre 2020, l’Istituto spiega come e quando fare domanda. In caso di gravidanza gemellare sono due le procedure da seguire: se si opta per l’invio della domanda all’INPS al compimento del 7° mese, occorrerà trasmettere una nuova istanza dopo il parto con i dati di tutti i gemelli per la liquidazione dell’intero importo spettante; se si sceglie di trasmettere un’unica domanda per il bonus mamme dopo il parto, l’invio sarà uno solo e occorrerà indicare il codice fiscale di tutti i gemelli. Anche in caso di adozione o affidamento plurimi, bisognerà indicare nella domanda i dati di tutti i minorenni adottati o affidati o, a scelta, mandare singole istanze per ciascuno di essi. Qualora sia già stata presentata la domanda in relazione alla gravidanza, non si potrà presentare un’ulteriore domanda in relazione alla nascita dello stesso figlio ed analogamente, se verrà richiesto il bonus per l’affidamento preadottivo, non potrà essere richiesto il premio in occasione della successiva adozione dello stesso minorenne.

Condividi:

Altre Notizie

FSBA e assegno ordinario D.L. Sostegni

Pubblicato sul sito web del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA)  l’aggiornamento del manuale operativo per le prestazioni erogate dal Fondo relativamente alle domande di assegno ordinario previste dal Decreto Legge 22 marzo, n. 41. Il Fondo comunica che i datori di lavoro devono presentare una nuova

Leggi tutto »

Food delivery, accordo contro il caporalato

Il 24 marzo 2021 è stato sottoscritto il protocollo quadro sperimentale contro il caporalato e l’intermediazione illecita nel settore del food delivery. In considerazione dello sviluppo sempre più marcato del settore e dei forti rischi di intermediazione illecita, nonché della progressiva evoluzione dei profili giuslavoristici, le

Leggi tutto »

Congedo Covid 2021, istruzioni INPS

L’INPS ha fornito le prime istruzioni sui congedi indennizzati 2021 riconosciuti ai genitori lavoratori dipendenti dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. I dettagli nel messaggio n. 1276 del 25 marzo 2021. Relativamente ai genitori lavoratori dipendenti con figli conviventi minori di anni 14 o con figli disabili gravi

Leggi tutto »

Dal Dl Sostegni nuove integrazioni salariali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 23 marzo 2021, n. 41, l’esecutivo ha rinnovato i trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevedendo ulteriori tredici settimane per le imprese del settore industriale e ventotto settimane per le imprese del commercio

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query