Da INPS istruzioni per esonero contributi

La misura è dedicata alle aziende non richiedenti trattamenti di integrazione salariale

Arrivano da INPS ulteriori chiarimenti sull’esonero contributivo per le aziende non richiedenti trattamenti di integrazione salariale, grazie al messaggio del 21 dicembre 2020, n. 4781. Le aziende, come specificato,  potranno richiedere il beneficio inoltrando all’Istituto, tramite il Cassetto bidirezionale alla voce “Assunzioni agevolate e sgravi” l’istanza di attribuzione del codice “2Q”, ai sensi dell’art. 3, Decreto Legge 14 agosto 2020, n. 104, per un periodo massimo di quattro mesi, fruibili dal mese di agosto 2020 al mese di dicembre 2020. Indicando nell’istanza le ore di integrazione salariale fruite dai lavoratori nei mese di maggio e giugno 2020; la retribuzione globale che sarebbe spettata ai lavoratori per le ore di lavoro non prestate; la contribuzione piena a carico del datore di lavoro calcolata sulla retribuzione globale; l’importo dell’esonero. L’esonero può essere fruito per intero sulla denuncia relativa ad una sola mensilità a condizione che esista la capienza. Diversamente, è possibile recuperare gli importi sulle denunce pregresse utilizzando la procedura “Uniemes/vig”, fermo restando il limite è di 4 mesi. In tale ipotesi, la regolarizzazione deve essere effettuata con ticket e l’eventuale credito potrà essere utilizzato con altre partite a debito o con denunce successive ovvero rimborsato presentando telematicamente, apposita istanza di “Dichiarazione Compensazione o Rimb-cont”.

Condividi:

Altre Notizie

FSBA e assegno ordinario D.L. Sostegni

Pubblicato sul sito web del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA)  l’aggiornamento del manuale operativo per le prestazioni erogate dal Fondo relativamente alle domande di assegno ordinario previste dal Decreto Legge 22 marzo, n. 41. Il Fondo comunica che i datori di lavoro devono presentare una nuova

Leggi tutto »

Food delivery, accordo contro il caporalato

Il 24 marzo 2021 è stato sottoscritto il protocollo quadro sperimentale contro il caporalato e l’intermediazione illecita nel settore del food delivery. In considerazione dello sviluppo sempre più marcato del settore e dei forti rischi di intermediazione illecita, nonché della progressiva evoluzione dei profili giuslavoristici, le

Leggi tutto »

Congedo Covid 2021, istruzioni INPS

L’INPS ha fornito le prime istruzioni sui congedi indennizzati 2021 riconosciuti ai genitori lavoratori dipendenti dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. I dettagli nel messaggio n. 1276 del 25 marzo 2021. Relativamente ai genitori lavoratori dipendenti con figli conviventi minori di anni 14 o con figli disabili gravi

Leggi tutto »

Dal Dl Sostegni nuove integrazioni salariali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 23 marzo 2021, n. 41, l’esecutivo ha rinnovato i trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevedendo ulteriori tredici settimane per le imprese del settore industriale e ventotto settimane per le imprese del commercio

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query