Dimissioni volontarie, indicazioni per l’invio

Dimissioni volontarie, a causa dei problemi per il passaggio a SPID arrivano le indicazioni del Ministero.

Come risolvere eventuali problemi nell’invio della comunicazione delle Dimissioni Volontarie da parte dei soggetti abilitati, a seguito del passaggio a SPID? Lo spiega una news del 16 novembre 2020 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. La procedura suggerita consiste nello scaricare, stampare e compilare il modulo cartaceo (c.d. Modulo cartaceo “Recesso rapporto di lavoro”) che il Ministero stesso rende disponibile al link ivi indicato. Il modulo scannerizzato può successivamente essere inviato via PEC al datore di lavoro e, per conoscenza, all’indirizzo infosdv@lavoro.gov.it.
Avvisa il Ministero che è possibile accelerare la risoluzione delle anomalie attraverso l’URPonline, inserendo nome, cognome, codice fiscale e soggetto di appartenenza
I soggetti abilitati, adesso, possono accedere ai dati riguardanti solo gli assistiti dai quali abbiano ricevuto esplicito mandato in tal senso ed il lavoratore e l’operatore che lo assiste dovranno sottoscrivere una delega telematica prima della comunicazione di dimissione.
E’ responsabilità dell’operatore del soggetto abilitato conservare la delega cartacea sottoscritta dal lavoratore e collegata al modulo di dimissioni volontarie trasmesso.

Condividi:

Altre Notizie

FSBA e assegno ordinario D.L. Sostegni

Pubblicato sul sito web del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA)  l’aggiornamento del manuale operativo per le prestazioni erogate dal Fondo relativamente alle domande di assegno ordinario previste dal Decreto Legge 22 marzo, n. 41. Il Fondo comunica che i datori di lavoro devono presentare una nuova

Leggi tutto »

Food delivery, accordo contro il caporalato

Il 24 marzo 2021 è stato sottoscritto il protocollo quadro sperimentale contro il caporalato e l’intermediazione illecita nel settore del food delivery. In considerazione dello sviluppo sempre più marcato del settore e dei forti rischi di intermediazione illecita, nonché della progressiva evoluzione dei profili giuslavoristici, le

Leggi tutto »

Congedo Covid 2021, istruzioni INPS

L’INPS ha fornito le prime istruzioni sui congedi indennizzati 2021 riconosciuti ai genitori lavoratori dipendenti dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. I dettagli nel messaggio n. 1276 del 25 marzo 2021. Relativamente ai genitori lavoratori dipendenti con figli conviventi minori di anni 14 o con figli disabili gravi

Leggi tutto »

Dal Dl Sostegni nuove integrazioni salariali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 23 marzo 2021, n. 41, l’esecutivo ha rinnovato i trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevedendo ulteriori tredici settimane per le imprese del settore industriale e ventotto settimane per le imprese del commercio

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query