FAQ Garante su vaccinazioni Vaccinazione anti-Covid

Pubblicate le modalità del trattamento dei dati relativi alla vaccinazione anti Covid-19 nel contesto lavorativo

Con le FAQ rese note dal Garante Privacy nella news del 17 febbraio 2021 arrivano indicazioni per imprese, enti e pubbliche amministrazioni, affinché il trattamento dei dati relativi alle vaccinazioni, all’interno del contesto lavorativo, avvenga nel rispetto delle prescrizioni normative vigenti. In particolare, come rilevato dall’Autorità il datore di lavoro non può acquisire informazioni circa l’avvenuta vaccinazione dei dipendenti ovvero richiedere copia delle certificazioni vaccinali nemmeno previa acquisizione del consenso da parte degli interessati. Invero, ai sensi del considerando 43 del Regolamento UE in materia di privacy, l’eventuale consenso prestato dal dipendente rileverebbe per illegittimità in ragione della condizione di squilibrio tra titolare ed interessato nel contesto lavorativo, tale da inficiarne la propria espressione libera ed incondizionata. La limitazione nell’acquisizione della documentazione sanitaria dei dipendenti trova applicazione anche nel caso in cui la richiesta venga effettuata al medico competente. Diversamente, il datore di lavoro potrà, continuare ad acquisire i giudizi di idoneità alla mansione specifica e le eventuali prescrizioni o limitazioni. Per lo svolgimento di determinate professioni, attività lavorative o mansioni, con esposizione ad agenti biologici durante il lavoro – come il contesto sanitario – potrebbero essere introdotte prescrizioni allo svolgimento dell’attività in conformità con le valutazioni del medico competente. Il datore di lavoro dovrà attenersi alle misure indicate dal medico competente anche nei casi di inidoneità parziale o temporanea inidoneità alla mansione.

Condividi:

Altre Notizie

FSBA e assegno ordinario D.L. Sostegni

Pubblicato sul sito web del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA)  l’aggiornamento del manuale operativo per le prestazioni erogate dal Fondo relativamente alle domande di assegno ordinario previste dal Decreto Legge 22 marzo, n. 41. Il Fondo comunica che i datori di lavoro devono presentare una nuova

Leggi tutto »

Food delivery, accordo contro il caporalato

Il 24 marzo 2021 è stato sottoscritto il protocollo quadro sperimentale contro il caporalato e l’intermediazione illecita nel settore del food delivery. In considerazione dello sviluppo sempre più marcato del settore e dei forti rischi di intermediazione illecita, nonché della progressiva evoluzione dei profili giuslavoristici, le

Leggi tutto »

Congedo Covid 2021, istruzioni INPS

L’INPS ha fornito le prime istruzioni sui congedi indennizzati 2021 riconosciuti ai genitori lavoratori dipendenti dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. I dettagli nel messaggio n. 1276 del 25 marzo 2021. Relativamente ai genitori lavoratori dipendenti con figli conviventi minori di anni 14 o con figli disabili gravi

Leggi tutto »

Dal Dl Sostegni nuove integrazioni salariali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 23 marzo 2021, n. 41, l’esecutivo ha rinnovato i trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevedendo ulteriori tredici settimane per le imprese del settore industriale e ventotto settimane per le imprese del commercio

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query