Imponibile la pubblicità posta sulle cabine per foto automatiche

    

                                            

    

31 AGO 2022 I mezzi divulgativi dell’azienda posta sulle cabine fototessera scontano l’imposta sulla pubblicità (Corte di cassazione – ordinanza 22 agosto 2022, n. 25052).

I giudici della Corte hanno più volte affermato, proprio con riferimento alle cabine fototessera e all’imposta di pubblicità, che le suddette apparecchiature automatiche erogatrici di fototessere, facendo parte di quel complesso di beni organizzati dall’imprenditore per l’esercizio dell’impresa che secondo la definizione dell’art. 2555 c.c. costituiscono l’azienda, non rientrano nella nozione né di sede legale né di quella effettiva ove si svolge l’attività sociale e non costituiscono neppure loro pertinenze, stante la loro ampia diffusione nel territorio nazionale, tale da precludere, a monte, la configurabilità di un rapporto durevole di servizio del singolo distributore con la sede sociale.

Ne consegue l’inapplicabilità dell’esenzione fiscale prevista dall’art. 17, co. 1-bis, DLgs n. 507/1993 per le insegne di esercizio di attività commerciali e di produzione di beni e servizi di superficie complessiva sino a 5 metri quadri.

In tal senso, relativamente al caso di specie, i mezzi divulgativi non sono finalizzati ad indicare l’attività che si svolge all’interno delle cabine per fototessera, ma rappresentano segni distintivi dell’azienda.

Condividi:

Altre Notizie

CCNL Gas-Acqua: sottoscritta l’ipotesi di accordo

                                                       Raggiunta, il 30 settembre 2022, tra Anfida, Proxigas, Utilitalia e Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, l’intesa per il rinnovo del CCNL del settore Gas-Acqua scaduto il 31 dicembre

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query