Inadeguato l’indennizzo Jobs act per licenziamento illegittimo

Lo ha dichiarato il Tribunale di Roma, rinviando gli atti alla Consulta

La tutela apprestata in caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo di lavoratori assunti presso aziende di piccole dimensioni – aziende che non raggiungono le soglie dimensionali fissate dall’art. 18 dello Statuto dei lavoratori – a seguito della recente riforma del diritto del lavoro del Jobs Act e che prevede una indennità fra 3 e 6 mensilità non soddisfa i principi costituzionali e sovranazionali. E’ quanto ha dichiarato il Tribunale di Roma, II sezione lavoro e previdenza, con ordinanza del 24 febbraio 2021. La tutela apprestata per i lavoratori dipendenti da datori di lavoro sotto-soglia si presenta irragionevole per l’estrema esiguità della tutela che non può superare le 6 mensilità e non prevede neanche l’alternativa della riassunzione. Si tratta di una misura che non garantisce, come rilevato dalla Corte Costituzionale, l'”adeguato contemperamento degli interessi in conflitto” ovvero “la libertà di organizzazione dell’impresa da un lato e la tutela del lavoratore ingiustamente licenziato dall’altro”. Nel contemperamento degli interessi, argomenta il Tribunale, non solo occorre garantire un adeguato ristoro per il pregiudizio patito dal lavoratore ma anche correggere il disequilibrio di fatto esistente nel contratto di lavoro dissuadendo la parte più forte, ossia il datore di lavoro, anche se impresa minore, dall’adottare un licenziamento ingiustificato che gli costerebbe un’esigua indennità.

Condividi:

Altre Notizie

FSBA e assegno ordinario D.L. Sostegni

Pubblicato sul sito web del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA)  l’aggiornamento del manuale operativo per le prestazioni erogate dal Fondo relativamente alle domande di assegno ordinario previste dal Decreto Legge 22 marzo, n. 41. Il Fondo comunica che i datori di lavoro devono presentare una nuova

Leggi tutto »

Food delivery, accordo contro il caporalato

Il 24 marzo 2021 è stato sottoscritto il protocollo quadro sperimentale contro il caporalato e l’intermediazione illecita nel settore del food delivery. In considerazione dello sviluppo sempre più marcato del settore e dei forti rischi di intermediazione illecita, nonché della progressiva evoluzione dei profili giuslavoristici, le

Leggi tutto »

Congedo Covid 2021, istruzioni INPS

L’INPS ha fornito le prime istruzioni sui congedi indennizzati 2021 riconosciuti ai genitori lavoratori dipendenti dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. I dettagli nel messaggio n. 1276 del 25 marzo 2021. Relativamente ai genitori lavoratori dipendenti con figli conviventi minori di anni 14 o con figli disabili gravi

Leggi tutto »

Dal Dl Sostegni nuove integrazioni salariali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 23 marzo 2021, n. 41, l’esecutivo ha rinnovato i trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevedendo ulteriori tredici settimane per le imprese del settore industriale e ventotto settimane per le imprese del commercio

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query