Indennità 200 Euro: fac simile di dichiarazione del lavoratore

    

                                    

    

27 giu 2022 Al fine di agevolare gli adempimenti da parte dei lavoratori e dei datori di lavoro, relativamente all’indennità una tantum per i lavoratori dipendenti, l’Inps pubblica un fac-simile di dichiarazione che costituisce uno strumento di supporto, personalizzabile dal datore di lavoro e non vincolante (Inps, messaggio 24 giugno 2022, n, 2559).

ll lavoratore, come noto, al fine di ricevere l’indennità una tantum dal proprio datore di lavoro, deve presentare allo stesso una dichiarazione con la quale afferma di non essere titolare di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione ovvero di non appartenere a un nucleo familiare beneficiario del Reddito di cittadinanza.
Si tratta delle categorie per le quali è previsto che sia l’Inps a erogare a luglio l’indennità una tantum.
Come anticipato, duqnue, l’Inps ha rso noto un fac-simile di dichiarazione come strumento di supporto, personalizzabile dal datore di lavoro e non vincolante, per agevolare gli adempimenti da parte dei lavoratori e dei datori.

FAC SIMILE

Io sottoscritto/a Cognome __________________________ Nome _____________________________ Nato/a il _______ a ______________ prov. ___ CF __________________________ in qualità di lavoratore/lavoratrice dipendente, in forza al mese di luglio 2022, presso __________________________________, codice fiscale (p.IVA)_________________________, con riferimento a quanto previsto dall’articolo 31 del D.L. n. 50/2022

DICHIARO

– di non essere titolare di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 30 giugno 2022;
di non essere componente di nucleo familiare beneficiario di Reddito di cittadinanza (Rdc) di cui al decreto-legge n. 4/2019;

che la presente dichiarazione è resa al solo datore di lavoro che provvederà al pagamento dell’indennità;
– che le dichiarazioni rese e i documenti allegati rispondono a verità;
– di essere consapevole che l’indennità una tantum di 200 euro spetta ai lavoratori dipendenti destinatari dell’esonero di cui alla legge n. 234/2021 (esonero di 0,8 punti percentuali sulla quota a carico del lavoratore);
– di essere consapevole che, in caso di dichiarazioni non rispondenti a verità, oltre a incorrere nelle sanzioni stabilite dalla legge, l’indennità non spettante sarà recuperata.

Allego copia del documento di identità.

Data __________

Firma _________________________

Condividi:

Altre Notizie

Approvato il decreto Aiuti-bis

                                                  ”      05 AGO 2022 La Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il comunicato del 4 agosto 2022, n. 92, rende noto che è stato approvato il decreto-legge che introduce

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query