Istruzioni operative INPS per esonero No-CIG

Indicazioni per la denuncia di fruizione dell’esonero contributivo previsto per le imprese con dipendenti iscritti alla Gestione pubblica

Da INPS arrivano istruzioni in merito all’esonero contributivo per le aziende private non richiedenti trattamenti CIG con lavoratori iscritti alla Gestione pubblica. Facendo seguito alle precedenti istruzioni operative per le modalità di esposizione nella gestione dipendenti del settore privato, con il messaggio 5 gennaio 2021, n. 30, fornisce le indicazioni operative riguardanti le modalità di denuncia per i datori di lavoro privati che occupino lavorati iscritti alla Gestione pubblica. Oltre i datori di lavoro privati i beneficiari sono: gli enti pubblici economici; gli Istituti autonomi case popolari trasformati in base alle diverse leggi regionali in enti pubblici economici; gli enti che per effetto dei processi di privatizzazione si sono trasformati in società di capitali, ancorché a capitale interamente pubblico; le ex IPAB trasformate in associazioni o fondazioni di diritto privato, in quanto prive dei requisiti per trasformarsi in ASP, ed iscritte nel registro delle persone giuridiche; le aziende speciali costituite anche in consorzio, ai sensi degli articoli 31 e 114 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267; i consorzi di bonifica e industriali; gli enti morali ed ecclesiastici.
Per quanto concerne l’esposizione dei dati nel flusso Uniemens, nella sezione “ListaPosPA” i datori di lavoro autorizzati dall’INPS dovranno indicare i lavoratori beneficiari dell’esonero.
Ai fini del rimborso degli oneri le denunce contributive effettuate dai datori di lavoro privati che occupano lavoratori iscritti alla Gestione pubblica, verranno contabilizzate nella Gestione degli interventi assistenziali e di sostegno alle gestioni previdenziali.

Condividi:

Altre Notizie

FSBA e assegno ordinario D.L. Sostegni

Pubblicato sul sito web del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA)  l’aggiornamento del manuale operativo per le prestazioni erogate dal Fondo relativamente alle domande di assegno ordinario previste dal Decreto Legge 22 marzo, n. 41. Il Fondo comunica che i datori di lavoro devono presentare una nuova

Leggi tutto »

Food delivery, accordo contro il caporalato

Il 24 marzo 2021 è stato sottoscritto il protocollo quadro sperimentale contro il caporalato e l’intermediazione illecita nel settore del food delivery. In considerazione dello sviluppo sempre più marcato del settore e dei forti rischi di intermediazione illecita, nonché della progressiva evoluzione dei profili giuslavoristici, le

Leggi tutto »

Congedo Covid 2021, istruzioni INPS

L’INPS ha fornito le prime istruzioni sui congedi indennizzati 2021 riconosciuti ai genitori lavoratori dipendenti dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. I dettagli nel messaggio n. 1276 del 25 marzo 2021. Relativamente ai genitori lavoratori dipendenti con figli conviventi minori di anni 14 o con figli disabili gravi

Leggi tutto »

Dal Dl Sostegni nuove integrazioni salariali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 23 marzo 2021, n. 41, l’esecutivo ha rinnovato i trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevedendo ulteriori tredici settimane per le imprese del settore industriale e ventotto settimane per le imprese del commercio

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query