Lavoratori autonomi dello spettacolo: contribuzione ALAS

    

                   

    

31 MAG 2022 A decorrere dal 1° gennaio 2022 i lavoratori autonomi dello spettacolo, inclusi gli esercenti attività musicali, possono beneficiare dell’indennità di disoccupazione involontaria, cd. “ALAS”. L’Inps fornisce istruzioni sulle modalità di applicazione dei contributi 2022 per il finanziamento dell’indennità. (Messaggio 30 maggio 2022, n. 2260).

Dal 1° gennaio 2022, è riconosciuta una indennità per la disoccupazione involontaria (cd. “ALAS”) ai seguenti lavoratori dello spettacolo:
– lavoratori autonomi che prestano a tempo determinato attività artistica o tecnica, direttamente connessa con la produzione e la realizzazione di spettacoli;
– lavoratori autonomi a tempo determinato che prestano attività al di fuori delle ipotesi precedenti;
– i lavoratori autonomi “esercenti attività musicali”.

Di conseguenza, a decorrere dal 1° gennaio 2022 i datori di lavoro/committenti che instaurano rapporti di lavoro autonomo, ivi compresi quelli di collaborazione, con soggetti appartenenti alle predette qualifiche professionali sono tenuti a versare la contribuzione di finanziamento dell’indennità ALAS.

I lavoratori autonomi esercenti attività musicali, in considerazione delle particolari modalità di svolgimento dell’attività lavorativa, che si connota per l’ampia autonomia di organizzazione dell’attività economica e dei compiti assunti, provvedono direttamente agli obblighi informativi e contributivi; a tal fine, sono stati contraddistinti con il codice qualifica “500”, e l’Inps ha provveduto al loro inquadramento automatizzato con il C.S.C. 7.07.11 con Ateco 90.01.09 (Altre rappresentazioni artistiche).
Per assolvere gli obblighi contributivi, i lavoratori autonomi esercenti attività musicali utilizzano direttamente le denunce on line Uniemens (con un percorso semplificato) ed effettuano il versamento della contribuzione dovuta a mezzo F24. Per accedere a tali procedure è necessario essere minuti di SPID/CIE/CNS.

Il contributo ALAS va calcolato sul compenso lordo giornaliero, in misura pari a (per l’anno 2022):
– 1,06% per i datori di lavoro/committenti che instaurano rapporti di lavoro autonomo con soggetti per i quali è previsto l’obbligo di assicurazione al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
– 2% per i lavoratori autonomi esercenti attività musicali (c.s.c. 7.07.11);
– 2% per i committenti appartenenti al novero delle pubbliche Amministrazioni (c.s.c. 1.18.10).

L’Inps ha precisato che le procedure di calcolo che supportano la gestione dei flussi Uniemens sono adeguate a partire dal mese di competenza maggio 2022. Pertanto, al fine di ottemperare al versamento della corretta contribuzione dovuta per i mesi di competenza gennaio 2022 – aprile 2022, i soggetti interessati devono compilare il flusso Uniemens con le seguenti modalità:
– all’interno di <DenunciaIndividuale> <DatiRetributivi> <AltreADebito> <CausaleADebito> deve essere indicato il codice “M219” (Versamento differenze contributive ALAS);
– nell’elemento <AltroImponibile> deve essere indicato l’imponibile soggetto a contribuzione;
– nell’elemento <ImportoADebito> deve essere indicato l’importo della differenza di contribuzione dovuta.
Il versamento di tale contribuzione deve essere effettuato con le denunce di competenza dei mesi di maggio 2022, di giugno 2022 e di luglio 2022.

RIEPILOGO CONTRIBUZIONI MINORI LAVORATORI AUTONOMI DELLO SPETTACOLO

a) Committenti che instaurano rapporti di lavoro autonomo con soggetti per i quali è previsto l’obbligo di assicurazione al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo:
– ALAS……..1,06%
– Maternità…zero
– Malattia…..2,22%

b) Committenti Pubbliche amministrazioni che instaurano rapporti di lavoro autonomo con soggetti assicurati al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo:
– ALAS……..2,00%
– Maternità…0,46%
– Malattia…..2,22%

c) Lavoratori autonomi esercenti attività musicali:
– ALAS……..2,00%
– Maternità…0,46%

Condividi:

Altre Notizie

IVA e trasferimento di terreni edificabili

                                             07 LUG 2022 Con la risposta n. 365 del 6 luglio 2022, l’Agenzia delle entrate ha fornito chiarimenti sul trattamento fiscale ai fini Iva relativo al trasferimento di immobili catastalmente individuati come terreni,

Leggi tutto »

ARTIGIANATO: prorogata la prevenzione San.Arti

                                                       Fino al 31 dicembre 2022, i dipendenti delle imprese artigiane iscritti al fondo di assistenza sanitaria San.Arti, possono usufruire gratuitamente di tutti i 4 Pacchetti di prevenzione del Piano

Leggi tutto »

Ristorazione: contributi a favore delle imprese

                                                            06 LUG 2022 Criteri e modalità per l’erogazione di contributi in favore delle imprese operanti nel settore della ristorazione(MISE – Decreto 29 aprile 2022). Il presente decreto

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query