Lavoro agile: disponibile il modulo per le comunicazioni del 1° settembre

    

                                            

23 ago 2022 Dal 1° settembre 2022, il datore di lavoro comunica in via telematica al Ministero del lavoro i nominativi dei lavoratori e la data di inizio e di cessazione delle prestazioni di lavoro in modalità agile. Con DM del 22 agosto 2022, n. 149, lo stesso Ministero ha adottato il relativo modello.

Il Restano valide le comunicazioni già effettuate secondo le modalità della disciplina previgente. Il datore di lavoro conserva l’accordo individuale per un periodo di 5 anni dalla sottoscrizione.
L’accesso alle funzionalità per la trasmissione delle comunicazioni relative agli accordi per lo svolgimento dell’attività lavorativa in modalità lavoro agile è consentito dal portale lavoro.gov.it a coloro che:
– Sono in possesso delle credenziali SPID, rilasciate da uno qualsiasi dei gestori indicati dall’AgID
– Sono in possesso di una Carta d’Identità Elettronica (CIE).
In entrambi i casi, agli utenti è consentito l’accesso alle funzionalità di trasmissione scegliendo uno tra i seguenti profili:
– Referente aziendale: può inviare comunicazioni solo per un’azienda, indicata successivamente all’autenticazione utilizzando le regole del portale dei servizi digitali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (servizi.lavoro.gov.it).
– Soggetto Abilitato: nella medesima sessione di lavoro può inviare comunicazioni per diverse aziende, indicate durate la fase di compilazione.
Il sito consente di trasmettere e consultare tre distinte tipologie di comunicazione:
– Inizio: per comunicare l’avvio del periodo di lavoro agile;
– Modifica: per apportare delle rettifiche e degli aggiornamenti sui periodi di lavoro agile in corso già comunicati; è consentita la modifica delle seguenti informazioni:
– Tipologia rapporto di lavoro;
– PAT INAIL;
– Voce di tariffa INAIL;
– Tipologia di durata;
– Data di sottoscrizione dell’accordo;
– Data cessazione
– Annullamento sottoscrizione: per eliminare un periodo di lavoro agile precedentemente comunicato, non deve essere confusa con una cessazione o un recesso anticipato né dal periodo di lavoro agile né, tantomeno, dal rapporto di lavoro. la cancellazione riguarda tutto il periodo di lavoro agile, comunicato con l’ultima comunicazione temporalmente inviata.
– Recesso: per i casi di chiusura anticipata dei periodi di lavoro agile.
In alternativa alla trasmissione tramite applicativo web è disponibile una modalità Massiva REST, utile per l’invio tramite API REST di una elevata numerosità di periodi di lavoro agile da comunicare.
È possibile trasmettere tutte le tipologie di comunicazione sopra elencate. L’attivazione della modalità massiva REST richiede che l’Azienda o il Soggetto Abilitato debbano inviare una richiesta di contatto tramite un form online disponibile nell’URP Online del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali: urponline.lavoro.gov.it/s/crea-case?language=it.

Condividi:

Altre Notizie

CCNL Gas-Acqua: sottoscritta l’ipotesi di accordo

                                                       Raggiunta, il 30 settembre 2022, tra Anfida, Proxigas, Utilitalia e Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil, l’intesa per il rinnovo del CCNL del settore Gas-Acqua scaduto il 31 dicembre

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query