Prefettura decide su emersione irregolari

Lavoro nero e permesso di soggiorno, sta alla Prefettura decidere. Lo stabilisce il Ministero dell’Interno, con una circolare del 17 novembre 2020

È nelle competenze dello Sportello Unico della Prefettura stabilire la sussistenza delle condizioni per il rilascio del permesso di soggiorno al lavoratore extracomunitario licenziato e per il quale era stata inoltrata l’istanza per l’ “emersione del rapporto di lavoro irregolare” ai sensi del cosiddetto Decreto Rilancio ( Dl n. 34/2020, convertito dalla legge n. 77/2020).
A stabilirlo il ministero dell’Interno con la circolare operativa del 17 novembre scorso (n. 4623 del 17 novembre 2020) emanata d’intesa con il Ministero del Lavoro. Nel documento di prassi sono state affrontate alcune problematiche ricorrenti fra cui l’interruzione o la mancata instaurazione del rapporto di lavoro nelle more della procedura o all’atto della convocazione presso lo Sportello Unico; la documentazione idonea alla prova della presenza del lavoratore; la riapertura dei termini in caso di errore di invio dell’istanza; il requisito reddituale del datore di lavoro; la garanzia alloggiativa. In caso di interruzione del rapporto di lavoro per qualsiasi motivo non ricollocabile a una causa di forza maggiore, il datore di lavoro è tenuto a chiedere allo Sportello Unico di essere convocato prioritariamente, al fine di consentire a tale ufficio di valutare se esistono i presupposti per il tempestivo rilascio al lavoratore di un permesso di soggiorno per attesa occupazione. La presenza del lavoratore in Italia deve essere anteriore all’8 marzo 2020 e ciò dovrà essere dimostrato da documentazione rilasciata da organismi pubblici.

Condividi:

Altre Notizie

FSBA e assegno ordinario D.L. Sostegni

Pubblicato sul sito web del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA)  l’aggiornamento del manuale operativo per le prestazioni erogate dal Fondo relativamente alle domande di assegno ordinario previste dal Decreto Legge 22 marzo, n. 41. Il Fondo comunica che i datori di lavoro devono presentare una nuova

Leggi tutto »

Food delivery, accordo contro il caporalato

Il 24 marzo 2021 è stato sottoscritto il protocollo quadro sperimentale contro il caporalato e l’intermediazione illecita nel settore del food delivery. In considerazione dello sviluppo sempre più marcato del settore e dei forti rischi di intermediazione illecita, nonché della progressiva evoluzione dei profili giuslavoristici, le

Leggi tutto »

Congedo Covid 2021, istruzioni INPS

L’INPS ha fornito le prime istruzioni sui congedi indennizzati 2021 riconosciuti ai genitori lavoratori dipendenti dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. I dettagli nel messaggio n. 1276 del 25 marzo 2021. Relativamente ai genitori lavoratori dipendenti con figli conviventi minori di anni 14 o con figli disabili gravi

Leggi tutto »

Dal Dl Sostegni nuove integrazioni salariali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 23 marzo 2021, n. 41, l’esecutivo ha rinnovato i trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevedendo ulteriori tredici settimane per le imprese del settore industriale e ventotto settimane per le imprese del commercio

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query