Professionisti in quarantena, restano le scadenze fiscali

Escluse le cause di forza maggiore. No alla sospensione degli adempimenti fiscali.

I professionisti in quarantena non possono godere della sospensione degli adempimenti fiscali. Gli intermediari fiscali bloccati a casa per malattia dei loro familiari o comunque per motivi precauzionali, dovranno comunque porre in essere per loro stessi gli adempimenti. A specificarlo è l’Agenzia delle Entrate, in risposta a un quesito posto dall’Istituto nazionale dei tributaristi. La Divisione contribuenti settore coordinamento e programmazione ufficio adempimenti e sanzioni dell’Agenzia infatti ha specificato che gli attuali provvedimenti disposti dall’Esecutivo, al fine di combattere l’emergenza sanitaria, non prevedono la possibilità di sospensione delle scadenze fiscali laddove l’ASL abbia disposto a carico del titolare di uno studio professionale un provvedimento di restrizione dei movimenti. Ciò in considerazione del fatto che, in tale fattispecie, non sembra realizzarsi una “causa di forza maggiore”, ovvero un evento eccezionale e imprevedibile che legittima la sospensione o il differimento degli obblighi fiscali e tributari riferibili a un soggetto terzo estraneo al provvedimento sanitario.

Condividi:

Altre Notizie

FSBA e assegno ordinario D.L. Sostegni

Pubblicato sul sito web del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA)  l’aggiornamento del manuale operativo per le prestazioni erogate dal Fondo relativamente alle domande di assegno ordinario previste dal Decreto Legge 22 marzo, n. 41. Il Fondo comunica che i datori di lavoro devono presentare una nuova

Leggi tutto »

Food delivery, accordo contro il caporalato

Il 24 marzo 2021 è stato sottoscritto il protocollo quadro sperimentale contro il caporalato e l’intermediazione illecita nel settore del food delivery. In considerazione dello sviluppo sempre più marcato del settore e dei forti rischi di intermediazione illecita, nonché della progressiva evoluzione dei profili giuslavoristici, le

Leggi tutto »

Congedo Covid 2021, istruzioni INPS

L’INPS ha fornito le prime istruzioni sui congedi indennizzati 2021 riconosciuti ai genitori lavoratori dipendenti dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. I dettagli nel messaggio n. 1276 del 25 marzo 2021. Relativamente ai genitori lavoratori dipendenti con figli conviventi minori di anni 14 o con figli disabili gravi

Leggi tutto »

Dal Dl Sostegni nuove integrazioni salariali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 23 marzo 2021, n. 41, l’esecutivo ha rinnovato i trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevedendo ulteriori tredici settimane per le imprese del settore industriale e ventotto settimane per le imprese del commercio

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query