Saldo Tfr 2020

Scade il 16 febbraio 2021 il termine entro il quale i sostituti d’imposta sono tenuti a versare il saldo dell’imposta sostitutiva sul TFR

Ultimatum per il saldo dell’imposta sostitutiva sul TFR. Il termine, infatti, è in scadenza martedì 16 febbraio 2021. L’adempimento, in particolare, riguarda tutti i datori di lavoro (sostituti d’imposta) che sono tenuti a versare all’Erario il saldo fiscale sui rendimenti del TFR dei dipendenti. Si ricorda, fin da ora, che si tratta del secondo appuntamento, in quanto quest’ultimo segue quello effettuato lo scorso anno, scaduto il 16 dicembre 2020. La scadenza del 16 febbraio 2021 interessa anche tutti quei sostituti d’imposta che sono diventati tali durante il 2020, ossia coloro che hanno effettuato le prime assunzioni lo scorso anno. Il pagamento deve essere effettuato mediante il mod. F24 telematico. Ciò consente ai datori di lavoro di poter esercitare eventuali compensazioni del debito con crediti vantati a titolo di altre imposte e/o contributi. Il codice tributo da utilizzare è il seguente: “1713”, che assume il significato di “saldo dell’imposta sostitutiva sui redditi derivanti dalle rivalutazioni del trattamento di fine rapporto versata dal sostituto d’imposta – Art. 11, c. 3 e 4 del D.Lgs. n. 47/2000”. Il codice tributo va esposto nella “sezione erario” del modello F24, mentre il periodo di riferimento da indicare è l’anno d’imposta a cui si riferisce il versamento, che rimane quello dello scorso anno, vale a dire il 2020.

Condividi:

Altre Notizie

FSBA e assegno ordinario D.L. Sostegni

Pubblicato sul sito web del Fondo di Solidarietà Bilaterale per l’Artigianato (FSBA)  l’aggiornamento del manuale operativo per le prestazioni erogate dal Fondo relativamente alle domande di assegno ordinario previste dal Decreto Legge 22 marzo, n. 41. Il Fondo comunica che i datori di lavoro devono presentare una nuova

Leggi tutto »

Food delivery, accordo contro il caporalato

Il 24 marzo 2021 è stato sottoscritto il protocollo quadro sperimentale contro il caporalato e l’intermediazione illecita nel settore del food delivery. In considerazione dello sviluppo sempre più marcato del settore e dei forti rischi di intermediazione illecita, nonché della progressiva evoluzione dei profili giuslavoristici, le

Leggi tutto »

Congedo Covid 2021, istruzioni INPS

L’INPS ha fornito le prime istruzioni sui congedi indennizzati 2021 riconosciuti ai genitori lavoratori dipendenti dal decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30. I dettagli nel messaggio n. 1276 del 25 marzo 2021. Relativamente ai genitori lavoratori dipendenti con figli conviventi minori di anni 14 o con figli disabili gravi

Leggi tutto »

Dal Dl Sostegni nuove integrazioni salariali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 23 marzo 2021, n. 41, l’esecutivo ha rinnovato i trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, prevedendo ulteriori tredici settimane per le imprese del settore industriale e ventotto settimane per le imprese del commercio

Leggi tutto »

Tutto quello che cerchi è In...Query